Copertina Articolo Growth Hacking
  • Argomento – Growth Hacking

  • Fase Startup – Fattibilità

  • Tempo di lettura – 11 minuti

Growth Hacking | Il Modello per far crescere la tua Startup

INTRODUZIONE

Il Growth Hacking è una tecnica rapida, innovativa ed economica per far crescere la tua azienda.

Il termine Growth Hacking fu coniato nel 2010 da Sean Ellis, il quale aveva lanciato un buon numero di aziende online riuscendo a raggiungere una crescita incredibile.

Nella visione di Sean nella prima fase di una startup non c’è bisogno di qualcuno per “costruire e gestire un team di marketing” o “gestire fornitori esterni” o addirittura “stabilire un piano di marketing strategico per raggiungere gli obiettivi aziendali” e molte altre cose che gli esperti di marketing hanno il compito di fare. All’inizio di una startup, sempre secondo Sean, hai bisogno di una sola cosa. Crescere!

Un esperto di Growth Hacking non sostituisce un Marketer. Un esperto di Growth Hacking non è migliore di un Marketer. Un esperto di Growth Hacking è semplicemente diverso da un Marketer!

Ogni decisione presa da un esperto di Growth Hacking è finalizzata alla crescita. Ogni strategia, ogni tattica e ogni iniziativa è finalizzata alla volontà di crescita.

La crescita è il sole intorno a cui ruota un esperto di Growth Hacking. Naturalmente, anche i marketer tradizionali si preoccupano della crescita, ma non nella stessa misura.

Ricorda, il potere del Growth Hacking sta nella attenzione ossessiva su un obiettivo specifico. Ignorando quasi tutto il resto, si può raggiungere l’unico obiettivo che conta nella fase iniziale.

Questa attenzione assoluta alla crescita ha dato origine a una serie di metodi, strumenti e pratiche che non esistevano nel repertorio del marketing tradizionale e con il passare del tempo ha aumentato il divario tra le due discipline.

Il processo di Growth Hacking prevede un mix di:

  • Marketing;
  • Sviluppo;
  • Progettazione;
  • Ingegneria;
  • Analisi dei dati.

Un esperto di Growth Hacking può utilizzare una combinazione di metodi per raggiungere i suoi obiettivi come ad esempio il Content Marketing, il Viral Marketing, l’Email Marketing, la SEO, i test A/B ecc. Una formula molto semplice che di solito vien seguita nel Growth Hacking è:

 Prodotto + Crescita = Impatto.

FONDAMENTI PER IL SUCCESSO

Prima di poter iniziare il processo di Growth Hacking, ci sono un paio di domande che ti devi porre:

  • Chi sono i tuoi clienti?
  • Cosa vogliono?

Per cominciare, è essenziale adattare il prodotto al mercato. In altre parole, devi avere un prodotto fantastico e assicurarti che soddisfi le esigenze dei tuoi clienti.

Per fare ciò, dovrai conoscere i tuoi clienti e quindi dovrai capire:

  • Età, sesso, istruzione e altri dati demografici;
  • Dove vanno a cercare informazioni;
  • Quali sono i loro valori, nonché i loro obiettivi, le sfide e i punti dolenti che il tuo prodotto può risolvere.

Qual è il “Percorso del Cliente”?

Devi innanzitutto capire come i tuoi clienti diventano effettivamente clienti. Questo è chiamato il “percorso del cliente”, che generalmente passa dalla consapevolezza del brand alla decisione di acquisto.

Ed è proprio quando queste persone hanno deciso di acquistare la tipologia di prodotto o servizio che anche tu offri che devono entrare nel tuo funnel di Growth Hacking.

Il tuo Sito aiuta le Conversioni?

Il Web Design incentrato alla conversione è un altro aspetto molto importante del Growth Hacking. Ciò significa rendere più semplice per i visitatori:

  • Trovare le informazioni necessarie per fare il passo successivo nella loro interazione con te;
  • Avere la possibilità di interagire con te;
  • Vedere la riprova sociale che stabilisce la tua competenza e autorità.

Dovrai inoltre identificare eventuali colli di bottiglia che impediscono ai visitatori di convertirsi in clienti.

Imposta obiettivi SMART per la crescita

Infine, dovrai fissare e perseguire obiettivi SMART. Questi obiettivi sono:

  • Specific (o specifici);
  • Measurable (misurabili);
  • Achievable (realizzabili);
  • Relevant (pertinenti);
  • Time-bound (limitati nel tempo).

In altre parole, non fissare obiettivi impossibili! Scopri cosa vuoi ottenere e come questo può contribuire alla crescita, come misurerai il successo e fissa un limite di tempo per raggiungerlo.

STRATEGIE DI GROWTH HACKING PER STARTUP

Per aiutarti a sbloccarti nella fase iniziale sfrutta le seguenti strategie di Growth Hacking per espandere i tuoi orizzonti e aumentare i profitti:

  1. Crea una Lista Email pre-lancio;
  2. Trova Partnership;
  3. Costruisci una Community sui Social Media;
  4. Sfrutta il Referral Marketing;
  5. Ospita e partecipa ad eventi della community;
  6. Segui i tuoi Competitor;
  7. Crea una strategia di Content Marketing aggressiva;
  8. Lavora con gli Influencer.

1 – Crea una Lista Email pre-lancio

Per utilizzare efficacemente le email è necessario optare per servizi di posta elettronica, come ad esempio MailChimp, in quanto consentono di inviare e-mail su vasta scala. Dato che la comunicazione svolge un ruolo vitale nelle conversioni assicurati di contattare i tuoi potenziali clienti almeno una settimana prima del lancio. Quando si struttura una strategia di Growth Hacking l’Email Marketing rimane lo strumento cardine per trovare sia lead che conversioni.

Concentrati quindi sulla costruzione di un elenco di email, questo ti consentirà di raggiungere il tuo pubblico e consegnare il messaggio in maniera efficace.

Inoltre, l’email marketing aiuta notevolmente le aziende a creare “hype” pre-lancio sia che si tratti di un prodotto fisico, un prodotto digitale o un evento.

Questo strumento ti consentirà di acquisire potenziali clienti ancora prima del tuo lancio. Ma non dovrai solo creare un elenco di indirizzi e-mail per poi rimanere inattivo, dovrai partire alcune settimane prima per coinvolgere il tuo pubblico e per rendere il pubblico impaziente per il tuo lancio.

2 – Trova nuove Partnership

Qualsiasi azienda medio-piccola può sviluppare una collaborazione efficace se trova il partner giusto per valorizzare il proprio Brand. Le partnership funzionano anche per le aziende che operano in settori molto diversi. Infatti un ottimo esempio è la partnership tra Flipboard (app di notizie) e Airbnb (app di condivisione di stanze) che consente agli utenti di un Brand di sfruttare i punti di forza dell’altro partner, e viceversa.

In questo caso, Flipboard offre contenuti personalizzati agli utenti Airbnb che possono quindi prendere decisioni informate quando prenotano residenze tramite Airbnb. D’altro canto, questi utenti creano contenuti (sotto forma di commenti e recensioni) che Flipboard aggrega per i suoi utenti.

Molti marchi si sono resi conto che il co-marketing e le partnership rappresentano un’efficace strategia di marketing per la crescita.

Non solo creerà “chiacchere” sui social media, ma porterà anche traffico organico rilevante sul tuo Sito Web. È un’opportunità per incrementare la copertura delle tue comunicazioni e migliorare la visibilità dei tuoi prodotti e servizi.

Alcune delle partnership di maggior successo con buoni livelli di ROI hanno creato nuovi prodotti attorno a un tema. Partendo quindi non dalla soluzione (il prodotto) ma da un problema riscontrato all’interno di una Community.

3 – Costruire una Community sui Social Media

I Social Media sono una parte essenziale del Marketing Mix per le aziende. Puoi sfruttare le community sui social media per promuoverti, ricevere feedback e interagire con influencer di settore.

È vero, ci vuole tempo per sviluppare contenuti e costruire un pubblico e per questo, dovrai allineare le attività dei Social Media con la direzione generale della tua crescita.

Una delle migliori strategie di Growth Hacking per sfruttare i social media è ad esempio la creazione di un gruppo Facebook attorno al tuo Brand in cui il pubblico è coinvolto direttamente. Assicurati di creare valore per loro attraverso il gruppo in quanto è probabile che coloro che non sono a conoscenza del tuo marchio possano venirne a conoscenza dopo essersi ispirati ai contenuti del gruppo.

4 – Sfrutta il Referral Marketing

I referral di amici, familiari o influencer del settore convertono molto più velocemente di altri mezzi. Il CPA dei clienti referral è inferiore, consentendo così anche di ridurre i costi, cosa fondamentale in fase di lancio.

5 – Ospita e partecipa ad Eventi della Community

Il fatto da cui bisogna partire è che il 90% delle nuove imprese fallirà entro 5 anni. Queste sono statistiche pesanti che dovrebbero far riflettere gli imprenditori. Ma partecipando ai migliori eventi per Startup puoi acquisire gli strumenti, le informazioni e le conoscenze necessarie per aumentare le tue possibilità di essere nel 10% che ce la fa.

Vai avanti, impara dai migliori, crea connessioni, scopri il tuo settore e trova ispirazione. Non hai niente da perdere. Esporre la tua attività ad importanti eventi e conferenze aziendali ti consentirà di avere successo con il minimo sforzo.

6 – Segui i tuoi Competitor

La competizione può avere forme e dimensioni diverse ma esiste sempre. Una volta riconosciuto il tuo panorama competitivo, è importante mostrare perché la tua azienda ha un vantaggio competitivo negli aspetti rilevanti per il cliente.

Assicurati, come imprenditore, di non concentrarti unicamente sulla tua impresa, ma anche di essere consapevole dei fattori in evoluzione nel tuo panorama competitivo. Ciò consentirà alla tua azienda di adattarsi rapidamente e di sfruttare tutti i punti di forza.

Molte aziende falliscono perché seguono i competitor senza un vero e proprio piano d’azione. Di conseguenza non riescono a produrre i risultati desiderati. Un buon piano dovrebbe concentrarsi sulla scoperta di tutte le conversazioni che stanno avvenendo intorno al Brand competitor. Per questo, è necessario trovarsi negli stessi luoghi digitali (social media, forum, ecc.) in cui il competitor (e quindi anche il suo pubblico) si trova.

Il piano dovrebbe includere inoltre un’analisi approfondita e regolare del blog dei concorrenti (e delle keyword in quei blog) in modo da poter personalizzare i contenuti per ottenere il massimo impatto e comprendere cosa interessa effettivamente alle persone.

Allo stesso modo, dovresti anche tenere traccia dei loro backlink in modo da avere una buona idea di come stanno commercializzando i loro prodotti e servizi.

7 – Crea una strategia di Content Marketing

Per la tua azienda il feedback dei clienti è estremamente importante. Ti aiuterà a risolvere i reclami e le domande più velocemente e ti aiuterà anche a gestire efficacemente le obiezioni dei clienti.

Le strategie di Growth Hacking efficaci comprendono anche strategie di marketing più tradizionali quali il Content Marketing.

Con un budget modesto, puoi creare una strategia di Content Marketing per la tua attività che consenta al pubblico di comprendere il valore del tuo prodotto. Indipendentemente dal tipo di attività commerciale, le strategie di marketing dei contenuti dovrebbero sempre concentrarsi sull’attrazione del pubblico giusto.

Quando pianifichi campagne di Content Marketing, concentrati sempre sulla creazione di contenuti condivisibili. I contenuti video, ad esempio, sono diventati il ​​pilastro centrale di molte campagne di Content Marketing.

Su questo argomento abbiamo scritto un intero articolo, non perdertelo mi raccomando!

8 – Lavora con gli Influencer

C’è un motivo per cui i Brand pagano gli Influencer per sponsorizzare i loro prodotti. Collaborare con influencer famosi è un modo efficace per raggiungere un pubblico molto vasto e in target.

L’influencer marketing, infatti, se fatto nel giusto modo può aiutare qualsiasi azienda a sensibilizzare e raggiungere un’enorme portata.

Utilizzare l’autorità e la portata degli influencer è un ottimo strumento di Growth Hacking per le nuove startup che non possono permettersi di competere con Brand affermati in termini di budget di marketing.

GROWTH HACKING ESEMPI

1 – Facebook

La piattaforma di social media più amata al mondo è senza dubbio uno dei migliori esempi di Growth Hacking nel panorama digitale odierno. Con oltre 2 miliardi di utenti, Facebook è ormai diventato parte delle nostre vite. Quali sono le tecniche che ha utilizzato Facebook per crescere?

  • In primo luogo, ha incoraggiato le persone ad aggiungere i loro amici e familiari in modo che potessero condividere contenuti all’interno della loro cerchia su Facebook;
  • In secondo luogo, ha inviato e-mail ai propri amici e familiari invitandoli a creare un account con Facebook.

Questo “hack” di crescita ha suscitato l’interesse di molte persone incuriosite su chi li avesse taggati o menzionati su Facebook: volevano vedere cosa veniva detto loro su Facebook e cosa avrebbero ottenuto dopo l’iscrizione.

2 – PayPal

Un’altra attività che ha dimostrato di essere uno dei migliori esempi di Growth Hacking è PayPal. Hai mai pensato al fatto che regalare denaro aiuterà la tua organizzazione a crescere? Bene, ha sicuramente funzionato a meraviglia per PayPal.

La loro strategia di Growth Hacking consisteva nell’utilizzare un programma di referral. Hanno iniziato da subito ad incentivare gli utenti che invitavano altri utenti utilizzando il programma di referral di PayPal grazie alla quale l’attività di PayPal ha iniziato a crescere dal 7% al 10% su base giornaliera.

Inoltre, ciò che è più interessante della loro strategia di Growth Hacking è che i social media non erano così comuni e diffusi come lo sono oggi, PayPal è infatti cresciuto principalmente tramite passaparola, SMS, blog ed e-mail. Tu hai a disposizione più strumenti di PayPal, quindi qual è la tua scusa?

CONCLUSIONI

Sebbene non ci siano danni nel provare nuove cose (in realtà, questo è il consiglio numero uno di tutti gli esperti), le aziende dovrebbero concentrarsi sull’implementazione di strategie di Growth Hacking collaudate.

Non esiste un singolo strumento che risolva tutti i punti deboli, bisogna infatti trovare un buon mix che soddisfi le nostre aspettative e che permetta di raggiungere gli obiettivi prefissati.

Nella fase di Growth Hacking inizialmente potrai pensare di occuparti tu stesso dell’implementazione della strategia scelta ma, a meno che tu sia un professionista di questo settore, otterrai scarsi risultati. Quindi il mio consiglio è di affidarti a persone esperte perché per quanto possa sembrare un grosso sforzo economico, risparmierai un sacco di tempo e di risorse, e potrai vedere più rapidamente i primi risultati!

Hai bisogno di una mano con il tuo progetto?

Lasciaci i tuoi dati qui sotto, ti ricontatteremo per fissare una chiamata Skype!